Logo Premio Curcio

Quanti papà ha l'Europa?

Continua la narrazione delle illustri personalità che hanno contribuito alla fondazione di ciò che chiamiamo Unione Europea.

Joseph Bech

Politico e statista, primo ministro del Lussemburgo per ben due volte, la cui perspicacia si è rivelata nella sua ideale di cooperazione economica tra i diversi Stati per assicurare loro sicurezza e libertà. Si fece promotore dell’internazionalismo in seguito alla presa di coscienza, durante le grandi guerre, dell’impotenza di uno stato piccolo come il suo.

Johan Billem Beyen

Olandese, subito dopo essersi laureato in legge, intraprese la carriera nel campo della finanza nazionale e internazionale. Durante il secondo dopoguerra, fu Ministro degli Affari Esteri: in quel momento storico, insieme ad altri leader politici, capì che per risollevare i Paesi dalle tragiche conseguenze belliche, c’era la necessità di creare un mercato comune e puntare a una cooperazione internazionale per superare la crisi economica. Il suo progetto prese il nome di Progetto Beyen.

Walter Hallstein

Fu il primo presidente della Commissione Europea, dal 1958 al 1967. Nel 1951 fu nominato segretario di Stato  da Adenauer e In seguito al fallimento della creazione della Comunità Europea di difesa nel 1954, si concentrò sul processo di integrazione economica e politica.

Gruppo Armando Curcio Editore S.p.a.
 Viale Palmiro Togliatti 1625 • Roma • Tel. 06 45504580 • Fax 0645504593 - WhatsApp: 3755260135
Cap. Soc. Euro 4.500.000,00 • C.C.I.A.A. Reg. Impr. Rm 21468/98 • P.IVA Cod. Fisc. 05398071000